Rapporti Istituzionali

Fin dalla sua costituzione, Airi ha sempre considerato fondamentale il rapporto con le Istituzioni quale strumento essenziale per una traduzione in pratica delle idee e degli obiettivi di interesse dei propri Soci, inserendoli sempre nel più ampio panorama di sviluppo della R&S italiana. È abbastanza ovvio, infatti, che la capacità di trasformare uno scenario tecnologico in una realtà produttiva e competitiva a livello internazionale sia strettamente legata sia alla soluzione di problemi strutturali sia all’entità della risorse disponibili, fattori entrambi fondamentali per favorire un terreno fertile alla crescita della Ricerca e dell’Innovazione. Airi dunque opera attraverso una consultazione costante dei propri Soci, al fine di conoscere le esigenze e le proposte che emergono dal sistema imprenditoriale e pubblico.

Le azioni intraprese si concretizzano nei fatti in una serie di proposte durante la fase di predisposizione ed emanazione dei programmi pluriennali strategici per la ricerca e innovazione, nonché delle leggi di bilancio annuali che allocano le risorse e attivano le iniziative di sostegno e delle relative normative attuative. Nello specifico le attività di portatore di interessi presso le Amministrazioni di riferimento (Governo, MiSE, MiUR, Amministrazioni regionali, ecc.) e presso le Commissioni competenti della Camera e del Senato, si affiancano ai contatti operativi presso gli uffici competenti della PA per la gestione degli incentivi alla R&S.

Quando vengono introdotte innovazioni importanti negli strumenti agevolativi, è prassi dell’Associazione illustrarle e dibatterle pubblicamente in position paper, convegni/manifestazioni con la partecipazione dei competenti soggetti gestori degli interventi. Tutte le novità vengono tempestivamente comunicate ai competenti uffici degli Associati.

Da un punto di vista del tutto generale, Airi cerca di operare secondo un modello che poggia su tre 3 grandi aree di intervento

a) Semplificazione del quadro legislativo e normativo degli strumenti;

b) Realizzazione di un quadro adeguato e certo degli incentivi;

c) Internazionalizzazione della R&S italiana;

proponendo strumenti orientati alle esigenze dell’industria, al sostegno trasversale alle attività di R&S&I a tutti i livelli (ad es. bonus fiscali e patent box), strumenti di tipo valutativo (sia a bando sia a sportello), e soprattutto di tipo negoziale con lo scopo di indirizzare iniziative di grande respiro e rilevante impatto socio-economico sul territorio.

Ricordiamo infine che Airi offre ai propri Soci il monitoraggio e la diffusione dei dati di R&S e degli incentivi a livello Paese e in comparazione internazionale.

Notizie in evidenza

Pubblicazioni