Open Innovation & Open Science

Anche quest’anno, a seguito del successo delle due precedenti edizioni, si è svolto nell’ambito del convegno NanoInnovation il workshop “Open Innovation e Open Science” che così giunge alla sua terza edizione.

Si è deciso, per continuità, di mantenere il titolo, ma i contenuti e le finalità dell’edizione 2020 sono stati rivisti e riconfigurati per tenere nella dovuta attenzione gli scenari del dopo Covid-19, in termini di sostenibilità, re industrializzazione ‘locale’, ripensamento delle politiche di globalizzazione e nuove esigenze dei percorsi di formazione universitari e post-universitari.

Le politiche di utilizzo delle risorse derivanti dall’uso dei Recovery Funds renderà ancora più cruciale e strategico il rapporto tra ricerca pubblica e privata, in un’ottica di valorizzazione della conoscenza la cui creazione rappresenterà un fattore chiave per una concreta e stabile ripresa economica

La capacità di identificare e sfruttare competenze e conoscenze di rete, di gestire processi cooperativi rapidi e complessi, di promuovere processi inclusivi e multi-stakeholders per accrescere l’impatto sociale dell’innovazione, di aggregare competenze e conoscenze multidisciplinari, sono sempre più fattori determinanti per il successo della ricerca ed innovazione.

Con l’avvento della quarta rivoluzione industriale (modello 4.0), sono richiesti nuovi e più efficaci modelli per l’incontro tra domanda e offerta di tecnologia ed è necessario un cambiamento culturale che coinvolga il management della R&I, oltre a figure professionali dedicate, per sfruttare al meglio le opportunità offerte dallo sviluppo delle tecnologie abilitanti ed emergenti.

Una parte del workshop è  stato costituito da una tavola rotonda dedicata alla progettazione di possibili nuovi percorsi universitari che siano in grado di affrontare la sfida di figure professionali in campo tecnologico che richiedono sempre più competenze trasversali oggi difficilmente acquisibili con i percorsi di studio tradizionali.

Durante le sessioni in cui si è articolato l’evento, alcuni tra i principali Enti di ricerca, Università e Grandi imprese nazionali, PMI, associazioni professionali nazionali e organismi territoriali si sono confrontati su su modelli ed esperienze relativi a:

  • Formazione e competenze
  • Trasferimento tecnologico
  • Iniziative e approccio territoriali
  • Politiche di creazione di infrastrutture di ricerca
  • Creazione di spin off e start up
  • Sostenibilità di processo e prodotto
  • Principi e metodi per la open science
  • Principi e metodi per la open innovation

 

Per maggiori informazioni

Per ulteriori approfondimenti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin