Il Premio Oscar Masi

Il Premio Oscar Masi per l’innovazione industriale è istituito dall’Airi nel 1984 per onorare la memoria del Prof. Oscar Masi, uno dei promotori dell’Airi, suo Vice Presidente e instancabile animatore fin dalla costituzione dell’Associazione nel 1974.

Il Premio è assegnato – da una Giuria composta da rappresentanti Airi, MiSE, MiUR e da esperti esterni qualificati – ai Soci Airi che si sono contraddistinti per recenti innovazioni – di prodotto, di processo o di sistema – nel settore considerato dal Bando annuale, già realizzate o commercializzate in Italia, il cui sviluppo sia stato svolto nel nostro Paese, che dimostrino particolari caratteristiche di creatività, innovatività e tecnologia avanzata.

Bando 2017 Premio Oscar Masi

Il Premio “Oscar Masi”, che ogni anno l’Associazione riserva a innovazioni di punta realizzate dagli associati, riguarda, per l’edizione 2017, il tema Tecnologie abilitanti e soluzioni innovative per la città sostenibile.

Il Premio verrà assegnato ai Soci vincitori nell’ambito delle seguenti categorie:
1. Premio per l’Innovazione Industriale dedicato alla Grande Impresa;
2. Premio per l’Innovazione Industriale dedicato alla Media-Piccola Impresa e a Centri di ricerca privati;
3. Premio per il miglior progetto / innovazione con alto potenziale di trasferimento tecnologico Pubblico-Impresa, dedicato a Enti Pubblici di Ricerca e Università.

La partecipazione è riservata ai Soci Airi. Le candidature, redatte in conformità a quanto previsto nel bando, dovranno pervenire ad Airi entro il 28 febbraio 2018.

Il Premio sarà assegnato durante l’annuale Giornata Airi per l’innovazione Industriale.

Bando Premio Oscar Masi 2017 – Airi

Albo dei vincitori

  • 2017, sul tema “Tecnologie abilitanti e soluzioni innovative per la città sostenibile”:
    • Per la categoria “Grande Impresa” il Premio Oscar Masi 2018 è stato assegnato a Pirelli Tyre S.p.A. per la tecnologia “LOW ROLLING TECHNOLOGY PACKAGE – MATERIALI E PROCESSI PER PNEUMATICI A BASSISSIMA RESISTENZA AL ROTOLAMENTO PER LA MOBILITA’ SOSTENIBILE COMBINATA A SICUREZZA DI GUIDA”.
    • Per la categoria “Enti Pubblici di Ricerca e Università” il Premio Oscar Masi per l’innovazione industriale 2017 è stato conferito a ex-aequo, a:• INSTM – Università di Brescia, Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale, Laboratorio di chimica per le tecnologie, per BASALTO: nuovi materiali BAsati Su ALginati per la rimozione di particolaTO aerodisperso• CNR – Istituto per le Tecnologie delle Costruzioni per RE4: REuse and REcycling of CDW materials and structures in energy efficient pREfabricated elements for building REfurbishment and construction.
    • Per la categoria “Media-Piccola Impresa e Centri di ricerca privati” è stato conferito il Premio a CETMA – Centro di ricerche europeo di tecnologie, design e materiali per SMA – DISPOSITIVI ANTISISMICI A BASE DI LEGHE A MEMORIA DI FORMA.
  • 2016, sul tema “La ricerca industriale per l’Economia Circolare”:
    • Per la categoria “Grande Impresa” il Premio Oscar Masi 2016 è stato assegnato a ENI S.p.A. per la tecnologia “PROCESSO PER LA TRASFORMAZIONE DELLA FRAZIONE ORGANICA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI (FORSU) IN UN BIOCARBURANTE LIQUIDO”.
    • Per la categoria “Enti Pubblici di Ricerca e Università” il Premio Oscar Masi per l’innovazione industriale 2016 è stato conferito a ENEA per la tecnologia “TYGRE – HIGH ADDED VALUE MATERIALS FROM WASTE TYRE GASIFICATION RESIDUES.
    • Per la categoria “Media-Piccola Impresa e Centri di ricerca privati” è stato conferito il Premio ai LABORATORI ARCHA S.r.l. per la tecnologia “HYDROIL: IL SISTEMA NATURALE CHE ALLEGGERISCE IL PROCESSO CONCIARIO”.
  • 2015: a Pirelli Tyre per la tecnologia CVA – Controllo visivo automatico del pneumatico, “Sistema automatico di analisi del prodotto finito mediante sistemi innovativi di visione artificiale”, sul tema “Processi o prodotti innovativi in linea con il manufacturing intelligente del futuro”;
  • 2014: a STMicroelectronics per la tecnologia ST LUX – “Il primo controller universale di luce al mondo”, sul tema “Processi o prodotti innovativi con contenuti significativi di Key Enabling Technologies, con particolare riferimento all’impiego della fotonica, della microelettronica e della micromeccanica per uno sviluppo sostenibile”;
  • 2013: al Centro Sviluppo Materiali (CSM) per TEKNE-FLUFF – Tecnologia innovativa ad alta efficienza energetica ed a basso impatto ambientale per la produzione di energia elettrica e termica da fluff, sul tema “Ottimizzazione delle risorse energetiche, ambientali e dei materiali ”;
  • 2012: ex-aequo a Chemtex, Gruppo Mossi & Ghisolfi, per la tecnologia Proesa – Produzione di biocarburanti e intermedi chimici da biomassa lignocellulosica, e a Selex ES, Gruppo Finmeccanica per AULOS: il radar verde, sul tema “L’innovazione tecnologica industriale per la crescita sostenibile e responsabile”;
  • 2011: a Vinavil (gruppo Mapei) per l’innovazione Vinavil per la tecnologia “Raviflex BL3S”, nuovo materiale polimerico per gomma base di chewing-gum a basso impatto adesivo sul tema “Innovazione di prodotto e di processo nella chimica”;
  • 2010: al Centro Ricerche Fiat (CRF) per l’innovazione – Motore Bicilindrico 0.91 TwinAir – sul tema “Nuove tecnologie per la mobilità sostenibile”;
  • 2009: a ENI per l’innovazione – I Materiali fluorescenti per la realizzazione di concentratori solari luminescenti per un migliore sfruttamento dell’energia solare in impianti fotovoltaici – sul tema “Le tecnologie per le fonti rinnovabili di energia ” (biomasse comprese);
  • 2008: a Mapei per l’innovazione – Tecnologia HPSS per la messa in sicurezza di siti contaminati – sul tema “Materiali avanzati e tecnologie di impiego”;
  • 2007: a Pirelli Labs per l’innovazione – Pirelli Tunable Laser – sul tema “Applicazioni delle nanotecnologie”;
  • 2006: al CSM – Centro Sviluppo Materiali per l’innovazione – Applicazione della tecnologia al plasma CSM per l’inertizzazione delle ceneri – sul tema “Tecnologie e prodotti sostenibili”.
  • 2005: al CSM – Centro Sviluppo Materiali per l’innovazione Sviluppo del processo di microfusione sottovuoto per la realizzazione di pale di turbina industriale in superlega base nickel con struttura orientata del grano. Lo sviluppo di tale sistema innovativo è stato fatto congiuntamente con EMA – Europea Microfusioni Aerospaziali e Ansaldo Energia sul tema “Materiali e tecnologie per l’energia (sensori inclusi)”;
  • 2004: a COMAU S.p.A per l’innovazione Sistema AGILASER, in collaborazione con CRF e Politecnico di Milano e PRIMA Industrie, sul tema “Nuove tecnologie per il manufacturing”;
  • 2003: a Technobiochip per l’innovazione Nuovo sensore diagnostico di tipo capacitativo sul tema “Innovazioni di processo, prodotto o di sistema”;
  • 2002: al Centro Ricerche Fiat per l’innovazione La Multipla ibrida a metano – Gasdriver sul tema “Tecnologie energetiche per uno sviluppo sostenibile”;
  • 2001: a PIRELLI Pneumatici per l’innovazione Processo MIRS: Modular Integrated Robotized System, la minifabbrica per la produzione di pneumatici di alte prestazioni sul tema “informatica e telecomunicazioni: prodotti hardware, software e loro applicazioni”;
  • 2000: a BRACCO per l’innovazione Multihance – nuovo mezzo di contrasto per Magnetic Resonance Imaging sul tema “Prodotti o tecnologie nell’area della cura della salute”;
  • 1999: a ENEL per l’innovazione ALTERLEGO, una metodologia per lo sviluppo di impianti termoelettrici sul tema “Tecniche di simulazione di prodotti e processi”;
  • 1998: al Centro Sviluppo Materiali per l’innovazione Nuovo ciclo di produzione degli acciai magnetici: innovazioni impiantistiche e di processo per la semplificazione dei processi produttivi sul tema “Innovazioni radicali negli impianti produttori delle industrie di processo”;
  • 1997: al Centro Ricerche Fiat per l’innovazione per l’innovazione ALERT – un sistema intelligente per la sicurezza ed il comfort di guida sul tema “Applicazioni elettroniche a sistemi industriali”;
  • 1996: a CSELT per l’innovazione “Diplexer” di antenna in banda KU (11-14 GHz) per la separazione dei canali – telefonici e televisivi – di ricezione e di trasmissione da satellite sul tema “Telecomunicazioni”;
  • 1995: a C.T.G. (Centro tecnico di Gruppo Italcementi Ciments Francąis) per un’innovazione su Materiali compositi cementizi ad elevata tenacità e loro impieghi sul tema “Tecnologie e materiali per le costruzioni”;
  • 1994: ad HIMONT ITALIA per un’innovazione Procedimento per la preparazione dei manufatti in polipropilene espanso mediante produzione di granuli pre-espansi e stampaggio per sinterizzazione degli stessi” nel “settore dei materiali innovativi”;
  • 1993: a SNAMPROGETTI per l’innovazione A.M.E.S. – Sistema avanzato per il monitoraggio e la gestione della qualità dell’aria in aree urbane” nel settore dell’ambiente e dell’impatto ambientale realizzata in collaborazione con altri enti;
  • 1992: al CISE per l’innovazione Sviluppo e realizzazione di celle solari avanzate al GaAs per applicazioni in missioni spaziali: una nuova generazione di dispositivi fotovoltaici per la produzione dell’energia nello spazio, nel settore della meccanica e dell’energia. Per la “sezione giornalistica”, assegnato all’Europeo;
  • 1991: all’ISTITUTO GUIDO DONEGANI per l’innovazione Ossidazioni catalitiche con acqua ossigenata” nel settore della chimica, farmaceutica, biotecnologie e nuovi materiali avanzati;
  • 1990: a TELETTRA per l’innovazione Codificatore – decodificatore digitale di segnali HDTV, a riduzione di ridondanza, con qualità contributo” nel settore dell’elettronica, informatica ed elettromeccanica. Per la “sezione giornalistica”, assegnati due Premi, al quotidiano “Italia Oggi” ed al periodico “Panorama”;
  • 1989: assegnato per la sola “sezione giornalistica” al quotidiano Corriere della Sera;
  • 1988: assegnato per la sola “sezione giornalistica” al quotidiano La Stampa;
  • 1987: assegnato per la sola “sezione giornalistica” al quotidiano Il Sole 24 Ore;
  • 1986: per la “sezione opere e saggi” a Gian Maria Gros-Pietro per “L’Innovazione industriale in Italia, situazione e problemi”; per la “sezione giornalistica” a Luciano Caglioti per una serie di servizi giornalistici pubblicati su quotidiani e periodici nazionali;
  • 1985: alla FAST/Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecnologiche per lo studio “L’incentivazione e il finanziamento dell’innovazione”;
  • 1984: a Ugo Lucio Businaro per la monografia “ReSxP”.

2008: a Mapei per l’innovazione Tecnologia HPSS per la messa in sicurezza di siti

contaminati sul tema “Materiali avanzati e tecnologie di impiego”;

 2007: a Pirelli Labs per l’innovazione Pirelli Tunable Laser sul tema “Applicazioni delle

nanotecnologie”;

 2006: al CSM – Centro Sviluppo Materiali per l’innovazione Applicazione della

tecnologia al plasma CSM per l’inertizzazione delle ceneri sul tema “Tecnologie e

prodotti sostenibili”;

 2005: al CSM – Centro Sviluppo Materiali per l’innovazione Sviluppo del processo di

microfusione sottovuoto per la realizzazione di pale di turbina industriale in superlega

base nickel con struttura orientata del grano. Lo sviluppo di tale sistema innovativo è

stato fatto congiuntamente con EMA – Europea Microfusioni Aerospaziali e Ansaldo

Energia sul tema “Materiali e tecnologie per l’energia (sensori inclusi)”;

 2004: a COMAU S.p.A per l’innovazione Sistema AGILASER, in collaborazione con

CRF e Politecnico di Milano e PRIMA Industrie, sul tema “Nuove tecnologie per il

manufacturing”;2008: a Mapei per l’innovazione Tecnologia HPSS per la messa in sicurezza di siti

contaminati sul tema “Materiali avanzati e tecnologie di impiego”;

2007: a Pirelli Labs per l’innovazione Pirelli Tunable Laser sul tema “Applicazioni delle

nanotecnologie”;

2006: al CSM – Centro Sviluppo Materiali per l’innovazione Applicazione della

tecnologia al plasma CSM per l’inertizzazione delle ceneri sul tema “Tecnologie e

prodotti sostenibili”;

2005: al CSM – Centro Sviluppo Materiali per l’innovazione Sviluppo del processo di

microfusione sottovuoto per la realizzazione di pale di turbina industriale in superlega

base nickel con struttura orientata del grano. Lo sviluppo di tale sistema innovativo è

stato fatto congiuntamente con EMA – Europea Microfusioni Aerospaziali e Ansaldo

Energia sul tema “Materiali e tecnologie per l’energia (sensori inclusi)”;

2004: a COMAU S.p.A per l’innovazione Sistema AGILASER, in collaborazione con

CRF e Politecnico di Milano e PRIMA Industrie, sul tema “Nuove tecnologie per il

manufacturing”;

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.
Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi