Roadshow Airi: Le innovazioni del prossimo futuro

Airi – Associazione Italiana per la Ricerca Industriale promuove il roadshow di divulgazione e conoscenza delle innovazioni tecnologiche che le imprese, in collaborazione con centri di ricerca, pubblici e privati, stanno sviluppando nell’arco dei 3-5 anni in alcuni settori cardine dell’economia italiana, raccolte nel report Airi “Le Innovazioni del prossimo futuro. Tecnologie prioritarie per l’Industria”, IX Edizione 2016.

Dal 1995 Airi produce con cadenza triennale il report sulle analisi e le previsioni di sviluppo tecnologico prioritario nel breve-medio termine di dieci settori industriali di interesse per il Paese: Informatica e telecomunicazioni, microelettronica e semiconduttori, energia, chimica, farmaceutica e biotecnologie, trasporto su strada, ferro e marittimo, aeronautica, spazio, beni strumentali, ambiente.

Il ciclo di conferenze intende fornire una panoramica dei principali scenari tecnologici e linee di tendenza della ricerca industriale nazionale, con uno sguardo ai cambiamenti in atto a livello globale nei temi tecnologici chiave.
Gli incontri, aperti al pubblico e gratuiti, si focalizzeranno in particolare sulle esigenze dei sistemi imprenditoriali dei territori sedi del Roadshow e intendono coinvolgere imprese, ricercatori e cittadini nel dibattito tecnico-scientifico in seno alle tecnologie prioritarie Airi che sono frutto della cooperazione pubblico-privato nella ricerca industriale.

I trends tecnologici individuati, infatti, sono in grado di sostenere positivamente la competitività del sistema industriale nazionale e allo stesso tempo tengono conto delle crescenti richieste di sostenibilità ambientale e di responsabilità sociale, in piena sintonia con i principi europei della costruzione della Catena del Valore.

Le innovazioni del prossimo futuro in sintesi:

– Settori industriali presi in considerazione: 10

– Tecnologie identificate ed analizzate: 115

– Investimenti necessari per giungere al mercato: >8.000 MEuro

– Durata media necessaria per lo sviluppo delle tecnologie: 3 anni

– Rapporto Investimenti Tecnologie prioritarie / Spesa R&D nazionale imprese: 20%

– Gruppi di lavoro: 200 manager R&D del mondo industriale, università ed enti di ricerca