Le Key Enabling Technologies nelle tecnologie prioritarie per l’Industria nazionale

Le Key Enabling Technologies (KETs) rappresentano una parte fondamentale delle strategie di sviluppo tecnologico a livello europeo delineate nel programma Horizon 2020. Le 6 KETs identificate dalla Commissione Europea sono:
1. micro/nanoelettronica
2. nanotecnologie
3. fotonica
4. materiali avanzati
5. biotecnologie industriali
6. tecnologie di produzione avanzate (AMS, Advanced Manufacturing Systems)

Nella strategia europea, esse sono chiamate a favorire e accelerare i processi di trasferimento tecnologico e di valorizzazione della proprietà intellettuale (from the lab to the market), con l’obiettivo ultimo di contribuire a rafforzare la capacità industriale e di innovazione in Europa. Horizon 2020 prevederà meccanismi specifici (e innovativi) di finanziamento alla ricerca cooperativa nelle Key Enabling Technologies, atti a favorire il superamento della cosidetta “valley of death” tra le prima fasi di ricerca, la proprietà intellettuale da essa generata e la trasformazione di tali conoscenze in prodotti da mettere sul mercato.

AIRI, con il sostegno del CNR, ha attivato nel 2012 il Gruppo di Lavoro “Key Enabling Technologies”, con lo scopo di analizzare l’impatto di tali tecnologie a livello nazionale al fine di elaborare una visione nazionale. Il Gdl, composto da esperti provenienti dal mondo della ricerca pubblica e privata, ha utilizzato come base consolidata di dati lo studio che AIRI svolge in maniera regolare da più di 15 anni per l’identificazione delle Tecnologie Prioritarie per l’Industria Italiana.

DownloadLe Key Enabling Technologies nelle tecnologie prioritarie per l’Industria nazionale