Outsourcing da record nel 2015. E’ il 28% rispetto alle spese in house per R&S.

Oltre 3.6 miliardi di euro in commesse di R&S affidate dalle imprese all’esterno. In confronto alla ricerca svolta all’interno delle imprese nel 2015, la R&S a contratto rappresenta il 28%, un dato record.
In base ai dati Istat, forniti per gentile concessione ad Airi, le imprese affidano la ricerca esterna soprattutto ad altre imprese italiane (33%) e imprese dello stesso gruppo, italiane (30%) ed estere (10%). Particolarmente significativo è l’aumento delle commesse affidate a università italiane (da 2,50% nel 2014 a 7,50% nel 2015).

Il 76% delle spese in outsourcing restano in gran parte nel territorio nazionale e il 60% sono rivolte ad altre imprese e ad altri soggetti pubblici e privati.
I soggetti che ricevono maggiori attività di ricerca e sviluppo nel manifatturiero appartengono ai settori: fabbricazione di autoveicoli e altri mezzi di trasporto (975 milioni di euro) e all’industria chimica e farmaceutica (464 milioni di euro).

 

Fonte: Istat

Per approfondire: Airi – R&S Dati Statistici

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.
Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi