Aumentano nel 2013 gli addetti alla R&S in Italia. Nei Paesi europei, meno delle previsioni.

Sono 246.764 gli addetti alla ricerca e sviluppo in Italia nel 2013. Più di 6.000 unità rispetto all’anno precedente ma meno delle previsioni basate sulla migliore crescita registrata tra il 2011 e 2012 (+12,000 addetti circa).

Dei nuovi addetti ben l’83% è rappresentato da ricercatori. Cresce il numero dei ricercatori nelle università italiane (+2.300 circa), meno negli EPR (+800 circa). Più di 4.500 i nuovi addetti nell’industria, di cui più della metà ricercatori.

Trend in crescita in Europa per Italia, Francia, Inghilterra e Regno Unito. Diminuiscono gli addetti in Germania e Russia.

Maggiori informazioni e dati: R&S Dati Statistici

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.
Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi