XII Rapporto Netval sulla valorizzazione della ricerca pubblica italiana

Il rapporto presenta i dati relativi all’anno 2013 che descrivono le attività degli Uffici di trasferimento tecnologico (UTT) delle Università nel valorizzare i risultati della ricerca scientifica. Sono 3.107 i brevetti attivi nel portafoglio delle 52 università italiane rispondenti alla survey, con 262 domande di brevetto di priorità presentati nel 2013 (241 concessi) mentre il numero medio dei brevetti in portafoglio si attesta a 59,8.
Il totale di imprese spin-off attive al 31 dicembre 2013 è pari a 1.144. Per quanto riguarda la distribuzione degli spin-off per settori di attività risulta in primis l’ICT (25,8%), quindi servizi per l’innovazione (19,7%), energia e ambiente (16%), Scienze della vita (15,6), il biomedicale (7,6%). A seguire: l’elettronica (6%), l’automazione industriale (3,5%), le nanotecnologie (2,8%), i beni culturali (2 %) ed il settore aerospaziale (1%).
Per approfondire: XII Rapporto Netval sulla valorizzazione della ricerca nelle università e negli enti pubblici di ricerca in Italia. Il rapporto è consultabile integralmente sul sito dell’Associazione Netval.

www.netval.it

 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.
Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi