Associazione Italiana per la Ricerca Industriale

Gli studenti diventano giornalisti: concorso video sulle nanotecnologie

Il progetto NanoDiode, finanziato dall’Unione Europea, ha indetto un concorso rivolto agli studenti europei di età compresa fra gli 11 e i 18 anni. I partecipanti sono chiamati a realizzare dei brevi video sul tema “Che tipo di nanotecnologie vogliamo?”. Nel video, i ragazzi dovranno rivolgere domande a scienziati, produttori, rappresentanti della società civile o insegnanti quali ad esempio: quali sono i prodotti che utilizzano le nanotecnologie? I prodotti realizzati con le nanotecnologie sono sicuri da usare e sono sicuri per coloro che li producono?

Il concorso vuole stimolare la creatività degli studenti e aiutarli a creare collegamenti fra le diverse discipline studiate come la fisica, la chimica, la biologia.
A gennaio 2016 una giuria composta dai partner del progetto NanoDiode sceglierà il video migliore e premierà il realizzatore o i realizzatori con una visita ad un laboratorio di nanotecnologia di un partner industriale del progetto Nanodiode.

Progetto NanoDiode:
Il progetto, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del settimo programma quadro, ha l’obiettivo di realizzare un nuovo e coordinato programma di comunicazione, coinvolgimento e dialogo con la società civile per sostenere uno sviluppo responsabile delle nanotecnologie in Europa (www.nanodiode.eu).

Responsabile del concorso:
EUSJA – European Union of Science Journalists’Associations, uno dei partner del progetto Nanodiode. Per maggiori informazioni (www.eusja.org)

Info:

  • Chi può partecipare: studenti o gruppi di studenti di età compresa fra gli 11 e i 18 anni.
  • Che cosa realizzare: un video della durata di 2 – 10 minuti in lingua inglese o nella lingua madre dello studente con i sottotitoli in inglese, accompagnato da una breve descrizione in inglese.
  • Come consegnare il video: attraverso transfer service come dropbox, wetransfer o attraverso hosting service come youtube, vimeo, etc.
  • Scadenza: i video devono essere consegnati entro il 15 dicembre 2015.
  • Contatti: Elias Aggelopoulos: eliaggel@gmail.com; Teguayco Pinto Cejas: teguayco@gmail.com

Per maggiori informazioni