Associazione Italiana per la Ricerca Industriale

Dagli acidi nucleici alla medicina personalizzata: approcci innovativi alla diagnosi precoce e alla terapia in patologie tumorali ad alto impatto sociale

Le tecnologie necessarie alla produzione di un nuovo farmaco o di un nuovo diagnostico richiedono tradizionalmente grandi investimenti e tempi lunghi, che servono sia ad identificare nuovi molecole attive (New MolecularEntities, NME), sia a trasformare il principio attivo, identificato in laboratorio, in un prodotto disponibile sul mercato. Gli alti costi della ricerca nel settore, la necessità di un’ampia e globale distribuzione dei frutti di quest’ultima e gli ampi margini di profitto realizzabili dalla commercializzazione di una singola NME hanno favorito nel passato il sorgere di una ricerca industriale particolarmente ben organizzata, che ha sin qui reinvestito una parte dei propri guadagni in ricerca, tanto di base che applicata, superando di gran lunga gli investimenti pubblici nel campo. Lo sforzo finanziario corrispondente è a sua volta impressionante, arrivando in taluni casi ad assorbire il 20% dei profitti complessivi di una grossa azienda multinazionale. A dispetto di tale sforzo, tuttavia, i risultati ottenuti non sono stati pari alle attese. In tale quadro, le problematiche delle industrie di settore possono trovare una risposta convincente nell’outsourcing, vale a dire commissionando le prime fasi della ricerca a strutture pubbliche (Università, enti pubblici di ricerca, etc.) dalla prima fase di discovery fino alla fase preclinica, per supportare e incrementare la ricerca industriale del settore.

di Michele Saviano, Direttore Istituto di Cristallografia, Consiglio Nazionale delle Ricerche Bari

L’articolo completo è disponibile in Notizie AIRI 184/2014.

Nello stesso numero 184/2014

  • Giornata Airi per l’Innovazione: 40 anni per la ricerca industriale italiana.
  • Un Paese senza Innovazione Tecnologica non ha futuro.
  • Position paper AIRI per il nuovo Programma Nazionale della Ricerca, riassetto degli strumenti di sostegno e credito d’imposta alla ricerca.
  • Tecnologia innovativa per la valorizzazione del Fluff.
  • Dagli acidi nucleici alla medicina personalizzata.